DANIEL BOSSI

Egna

VIOLINO

Come e in che occa­sio­ne hai scel­to il tuo strumento?
Ho fat­to il “Giro degli stru­men­ti” alla scuo­la di musi­ca, quin­di ho pro­va­to chi­tar­ra, trom­ba, pia­no­for­te, flau­to ecc., ma quan­do ho fat­to la lezio­ne di vio­li­no il Maes­tro (Ste­fa­no Rove­da) è sta­to col­pi­to dal­la spon­ta­n­ei­tà e dis­in­vol­tu­ra con la qua­le mi sono approc­cia­to ad esso “come se lo aves­si già suo­na­to” (paro­le che ha det­to ai miei geni­to­ri dopo la mez­z’o­ra di lezio­ne di pro­va). Ho capi­to che il vio­li­no sareb­be sta­to il mio com­pa­g­no di avven­ture per un bel po’ di tem­po da lì a venire.

Olt­re alla musi­ca, qual è la tua pas­sio­ne più grande?
Lo sport, mi pia­c­ci­o­no pal­la­vo­lo, beach­vol­ley, bas­ket, cal­cio, nuo­to, trek­king ecc.

Qual è la cosa più bel­la dell’essere musicista?
La cosa più bel­la è che per poter comu­ni­ca­re con gli alt­ri, olt­re al lin­gu­ag­gio ver­ba­le e quel­lo non ver­ba­le, i musi­cis­ti han­no a dis­po­si­zio­ne un ulte­rio­re lin­gu­ag­gio: la musica.

Che tipo di musi­ca ascol­ti a casa?
Clas­si­ca, rap, trap, tech­no, lo-fi, edm, pop, jazz, metal.

Il tuo talen­to nascosto?
Lan­cia­re la pal­la da foot­ball. La ho semp­re con me, per­chè è uno sva­go e per­chè mi per­met­te ogni tan­to anche di cono­s­ce­re nuo­ve persone.

Qua­le alt­ro fat­to su di te vor­res­ti raccontarci?
Sono nato in Ger­ma­nia, a Mona­co da geni­to­ri mila­ne­si e ho vis­s­u­to lì i miei pri­mi 6 anni.

DANIEL BOSSI

Egna

VIOLINO

Come e in che occa­sio­ne hai scel­to il tuo strumento?
Ho fat­to il “Giro degli stru­men­ti” alla scuo­la di musi­ca, quin­di ho pro­va­to chi­tar­ra, trom­ba, pia­no­for­te, flau­to ecc., ma quan­do ho fat­to la lezio­ne di vio­li­no il Maes­tro (Ste­fa­no Rove­da) è sta­to col­pi­to dal­la spon­ta­n­ei­tà e dis­in­vol­tu­ra con la qua­le mi sono approc­cia­to ad esso “come se lo aves­si già suo­na­to” (paro­le che ha det­to ai miei geni­to­ri dopo la mez­z’o­ra di lezio­ne di pro­va). Ho capi­to che il vio­li­no sareb­be sta­to il mio com­pa­g­no di avven­ture per un bel po’ di tem­po da lì a venire.

Olt­re alla musi­ca, qual è la tua pas­sio­ne più grande?
Lo sport, mi pia­c­ci­o­no pal­la­vo­lo, beach­vol­ley, bas­ket, cal­cio, nuo­to, trek­king ecc.

Qual è la cosa più bel­la dell’essere musicista?
La cosa più bel­la è che per poter comu­ni­ca­re con gli alt­ri, olt­re al lin­gu­ag­gio ver­ba­le e quel­lo non ver­ba­le, i musi­cis­ti han­no a dis­po­si­zio­ne un ulte­rio­re lin­gu­ag­gio: la musica.

Che tipo di musi­ca ascol­ti a casa?
Clas­si­ca, rap, trap, tech­no, lo-fi, edm, pop, jazz, metal.

Il tuo talen­to nascosto?
Lan­cia­re la pal­la da foot­ball. La ho semp­re con me, per­chè è uno sva­go e per­chè mi per­met­te ogni tan­to anche di cono­s­ce­re nuo­ve persone.

Qua­le alt­ro fat­to su di te vor­res­ti raccontarci?
Sono nato in Ger­ma­nia, a Mona­co da geni­to­ri mila­ne­si e ho vis­s­u­to lì i miei pri­mi 6 anni.

BIOGRAFIA

Nato nel 2000 a Mona­co (Ger­ma­nia), all’e­tà di 4 anni vie­ne avvia­to alla pra­ti­ca musi­ca­le e a 8 allo stu­dio del vio­li­no col M° Ste­fa­no Rove­da, in Tren­ti­no. Dal 2012 stu­dia col M° Mar­co Bron­zi al Con­ser­va­to­rio “C. Mon­te­ver­di“ di Bol­za­no, dove a 15 anni, è sta­to ammesso ai cor­si acca­de­mici di Tri­en­nio. Ha vin­to diver­si pre­mi in con­cor­si nazio­na­li e inter­na­zio­na­li (6° Con­cor­so Inter­na­zio­na­le per Gio­va­ni Musi­cis­ti “Salie­ri” di Legna­go (VR), 6° Con­cor­so Nazio­na­le di Ese­cu­zio­ne Musi­ca­le “Cit­tà di Pio­ve di Sac­co” (PD), 3° Con­cor­so nazio­na­le “Val di Sole” per giovani

musi­cis­ti (TN)). Ha vin­to inolt­re borse di stu­dio asseg­na­te dal Lions Club Arco–Riva del Gar­da, da Lukas Hagen al Gar­da Lake Music Aca­de­my Mas­ter 2015, qua­le migli­or allie­vo e dai Solis­ti Vene­ti all’Accademia per gio­va­ni solis­ti 2018.
Anche la stam­pa gli ha dedi­ca­to alcu­ni arti­co­li sui quo­ti­dia­ni loca­li (Alto Adi­ge, Dolomiten).

Ha suo­na­to sia come solis­ta che in varie for­ma­zio­ni came­ris­ti­che e orches­tra­li inter­pre­tan­do bra­ni dal ‘600 all’­epo­ca con­tem­pora­nea. In par­ti­co­la­re si è esi­bi­to con le orches­t­re del Con­ser­va­to­rio di Bol­za­no (spal­la, con­cer­ti­no), con l’or­ches­tra d’ar­chi Unter­ber­ger (pri­mi vio­li­ni, solis­ta), con l’or­ches­tra filar­mo­ni­ca Set­ten­o­ve­cen­to diret­ta da Gian­car­lo Gua­ri­no (pri­mi vio­li­ni), con l’Or­ches­tra del Tea­tro Olim­pi­co di Vicen­za diret­ta da Umber­to Bene­detti Michel­an­ge­li (pri­mi vio­li­ni), con l’Or­ches­tra Nazio­na­le dei Con­ser­va­to­ri Ita­lia­ni (pri­mi vio­li­ni, poi spal­la, in col­la­bo­ra­zio­ne con Enri­co Din­do nel 2016, Mar­co Fio­ri­ni e Gian­pao­lo Bis­an­ti). Con l’Or­ches­tra Haydn di Tren­to e Bol­za­no ha suo­na­to la Ses­ta Sin­fo­nia di Mah­ler nel­la sala Gus­tav Mah­ler di Dob­bia­co nei pri­mi vio­li­ni sot­to la dire­zio­ne del M° J. Valčuha. Ha suo­na­to con l’Orchestra Gio­va­ni­le Ita­lia­na, diret­ta dal M° Juli­en Masmondet.

Nel 2015 col quar­tet­to DAMA ha effet­tua­to un’es­e­cu­zio­ne su RAI-Radio 3 ed è sta­to invi­ta­to all’­EX­PO di Mila­no per inau­gur­a­re il padiglio­ne dell’Euregio.

Dal 2014 ha intra­pre­so anche lo stu­dio del­la vio­la che suo­na in quar­tet­to sot­to la gui­da del M° Andrea Repetto.
Ha fre­quen­ta­to cor­si di per­fe­zio­na­men­to con i Maes­tri Y. Kless, A. Farul­li, A. Repet­to, C. Gio­va­ni­net­ti, Ilya Gru­bert, Kristóf Bara­ti, Lukas Hagen, Lud­wig Müller pres­so il Ses­to Roc­chi Open Cham­ber Music Fes­ti­val di San Polo d’En­za (RE), Fran­ci­gena Arts Fes­ti­val (PT), Gar­da Lake Music Aca­de­my Mas­ter, Scuo­la di Per­fe­zio­na­men­to Musi­ca­le di San­ta Ceci­lia di Por­to­gru­aro, Mozar­te­um di Salisburgo.

BIOGRAFIA

Nato nel 2000 a Mona­co (Ger­ma­nia), all’e­tà di 4 anni vie­ne avvia­to alla pra­ti­ca musi­ca­le e a 8 allo stu­dio del vio­li­no col M° Ste­fa­no Rove­da, in Tren­ti­no. Dal 2012 stu­dia col M° Mar­co Bron­zi al Con­ser­va­to­rio “C. Mon­te­ver­di“ di Bol­za­no, dove a 15 anni, è sta­to ammesso ai cor­si acca­de­mici di Tri­en­nio. Ha vin­to diver­si pre­mi in con­cor­si nazio­na­li e inter­na­zio­na­li (6° Con­cor­so Inter­na­zio­na­le per Gio­va­ni Musi­cis­ti “Salie­ri” di Legna­go (VR), 6° Con­cor­so Nazio­na­le di Ese­cu­zio­ne Musi­ca­le “Cit­tà di Pio­ve di Sac­co” (PD), 3° Con­cor­so nazio­na­le “Val di Sole” per giovani

musi­cis­ti (TN)). Ha vin­to inolt­re borse di stu­dio asseg­na­te dal Lions Club Arco–Riva del Gar­da, da Lukas Hagen al Gar­da Lake Music Aca­de­my Mas­ter 2015, qua­le migli­or allie­vo e dai Solis­ti Vene­ti all’Accademia per gio­va­ni solis­ti 2018.
Anche la stam­pa gli ha dedi­ca­to alcu­ni arti­co­li sui quo­ti­dia­ni loca­li (Alto Adi­ge, Dolomiten).

Ha suo­na­to sia come solis­ta che in varie for­ma­zio­ni came­ris­ti­che e orches­tra­li inter­pre­tan­do bra­ni dal ‘600 all’­epo­ca con­tem­pora­nea. In par­ti­co­la­re si è esi­bi­to con le orches­t­re del Con­ser­va­to­rio di Bol­za­no (spal­la, con­cer­ti­no), con l’or­ches­tra d’ar­chi Unter­ber­ger (pri­mi vio­li­ni, solis­ta), con l’or­ches­tra filar­mo­ni­ca Set­ten­o­ve­cen­to diret­ta da Gian­car­lo Gua­ri­no (pri­mi vio­li­ni), con l’Or­ches­tra del Tea­tro Olim­pi­co di Vicen­za diret­ta da Umber­to Bene­detti Michel­an­ge­li (pri­mi vio­li­ni), con l’Or­ches­tra Nazio­na­le dei Con­ser­va­to­ri Ita­lia­ni (pri­mi vio­li­ni, poi spal­la, in col­la­bo­ra­zio­ne con Enri­co Din­do nel 2016, Mar­co Fio­ri­ni e Gian­pao­lo Bis­an­ti). Con l’Or­ches­tra Haydn di Tren­to e Bol­za­no ha suo­na­to la Ses­ta Sin­fo­nia di Mah­ler nel­la sala Gus­tav Mah­ler di Dob­bia­co nei pri­mi vio­li­ni sot­to la dire­zio­ne del M° J. Valčuha. Ha suo­na­to con l’Orchestra Gio­va­ni­le Ita­lia­na, diret­ta dal M° Juli­en Masmondet.

Nel 2015 col quar­tet­to DAMA ha effet­tua­to un’es­e­cu­zio­ne su RAI-Radio 3 ed è sta­to invi­ta­to all’­EX­PO di Mila­no per inau­gur­a­re il padiglio­ne dell’Euregio.

Dal 2014 ha intra­pre­so anche lo stu­dio del­la vio­la che suo­na in quar­tet­to sot­to la gui­da del M° Andrea Repetto.
Ha fre­quen­ta­to cor­si di per­fe­zio­na­men­to con i Maes­tri Y. Kless, A. Farul­li, A. Repet­to, C. Gio­va­ni­net­ti, Ilya Gru­bert, Kristóf Bara­ti, Lukas Hagen, Lud­wig Müller pres­so il Ses­to Roc­chi Open Cham­ber Music Fes­ti­val di San Polo d’En­za (RE), Fran­ci­gena Arts Fes­ti­val (PT), Gar­da Lake Music Aca­de­my Mas­ter, Scuo­la di Per­fe­zio­na­men­to Musi­ca­le di San­ta Ceci­lia di Por­to­gru­aro, Mozar­te­um di Salisburgo.

Südtirol Filarmonica Arton Verein
Arton Logo